venerdì 23 giugno 2017

Croissant salati farciti con zucchine e mozzarella


Per buffet, pic nic, aperitivi o anche per la pausa pranzo, come spezzafame o per quando c'abbiamo semplicemente voglia. E pure perché questo è il periodo perfetto per consumare le zucchine.



Ingredienti per 4 porzioni:
croissant salati con cereali Dal Colle
2 zucchine
2 mozzarelle
olio extravergine di oliva
sale fino integrale
pepe nero macinato al momento

Preparazione:
Accendere il forno in modalità ventilato a 180°C.
Lavare le zucchine, togliere le estremità e grattugiarle.
Metterle in una ciotola e condirle con un filo d'olio d'oliva, un pizzico di sale fino e pepe nero.
Mettere le brioche già tagliate a metà sulla griglia da forno e farle scaldare per 2 minuti.
Rimuoverle dal forno e farcirle con le zucchine e le fettine di mozzarella.
Servirle subito.


Francesca Maria
     

mercoledì 21 giugno 2017

Il Melone: perché fa bene



Il melone è uno dei frutti simbolo dell’Estate che non manca mai sulle nostre tavole in questo periodo dell’anno, conosciuto anche con il nome di popone
E voi direte.. come non si fa ad apprezzare una pianta con un nome così simpatico?!
Mettetevi comodi amici e amiche di Breakfast at Tiffany's che vi racconto qualcosina su di lui.

Fa parte della famiglia delle Cucurbitacee (di cui fanno parte anche la zucchina, la zucca, il cetriolo) ed è di origine africana. Nel V secolo A.C. gli egiziani iniziarono ad esportarlo nel bacino del mediterraneo facendolo arrivare in Italia in età cristiana.
In natura ne esistono tantissime varietà che si differenziano nel profumo, nella forma e nel sapore, tuttavia le specie più diffuse che troviamo nei nostri supermercati sono il melone retato, quello invernale e quello di Cantalupo.
Questo frutto/ortaggio viene coltivato in tutto il mondo per un totale di quasi 30 tonnellate l’anno e il primo produttore a livello globale è l’Asia che vanta il 60% della produzione mondiale, mentre a livello europeo, i principali coltivatori sono Francia, Spagna, Romania e Italia.
Ricchissimo di benefici e povero di calorie (33 Kcal per 100 gr), è perfetto per contrastare la calura e l’afa della stagione estiva, considerando che è composto dal 90/95% di acqua.
Ottimo per rinfrescarsi e dissetarsi, il melone vanta proprietà antiossidanti notevoli grazie alla vitamina A e C, alla presenza di sali minerali, calcio, ferro, fosforo e potassio; è ottimo come le carote per favorire l’abbronzatura grazie alla sua polpa ricca di betacarotene, mentre l’elevato contenuto di carotenoidi è utile per prevenire il cancro e per ridurre il rischio di tumore ai polmoni. E’ un alimento antistress, fa bene alle ossa, agli occhi alla pelle e all’intestino pigro ed è un toccasana per chi soffre di gonfiore addominale.
Grazie alla presenza di fibre alimentari il suo consumo aumenta il senso di sazietà, diminuendo la fame in modo notevole, aiuta chi soffre di stitichezza e di anemia e favorisce la depurazione dalle scorie.
Il melone aiuta la circolazione sanguigna, previene infarti e ictus e contribuisce all’eliminazione del colesterolo; grazie al contenuto di vitamina B2 fa molto bene al nostro cervello oltre ad avere un effetto rilassante sul corpo e a migliorare il nostro sonno. E’ una buonissima fonte di energia per il nostro organismo grazie agli zuccheri naturali e all’apporto di vitamina B, mentre grazie all’acido folico viene consigliato alle donne in gravidanza. 
È considerato utile per depurare i reni e contro il bruciore di stomaco e tiene lontano la cellulite (donnine segnatevelo!). 
Super per mantenerci in forma e per la temuta prova costume! 
Questo frutto è anche un eccellente alleato in cosmetica: la polpa viene spesso adoperata per preparare maschere, creme o lozioni per contrastare la secchezza della pelle, regalandole un effetto vellutante e illuminante. Grazie alla vitamina C in esso contenuta, questo frutto accelera la guarigione da ustioni, arrossamenti causati dal sole ed escoriazioni.

Valori nutrizionali del Melone
Parte edibile 60%
Proteine totali 0,20 gr
Lipidi totali 0,20 gr
Glucidi totali 7,30 gr
Amido assente
Glucidi solubili 7,30 gr
Energia 30,00 Kcal
Fibra alimentare 0,90 gr
Colesterolo assente
Calcio 8,00 mg
Ferro 0,60 mg
Sodio 8,00 mg
Potassio 333,00 mg
Fosforo 13,00 mg
Vitamina B1 0,05 mg
Vitamina B2 0,04 mg
Vitamina PP 0,60 mg
Vitamina A 189,00 mg
Vitamina C 37,00 mg

Il melone si consuma come spuntino, come dessert, per colazione, per merenda o come antipasto, anche se il tipico abbinamento è quello con il prosciutto crudo. 
Io vi consiglio di provarlo per arricchire anche le fresche insalate e le macedonie di frutta, per decorare spiedini, per farcire crostate di frutta fresca o per smoothie, frullati, marmellate, gelati e sorbetti fatti in casa.
E' consigliato conservarlo in un luogo fresco ad una temperatura che non deve mai scendere sotto i 5 gradi quindi va benissimo riporlo anche nella parte meno freddo del frigorifero se in casa non avete altre alternative.
Pochi accorgimenti per capire se il melone che trovate dal fruttivendolo è maturo al punto giusto: la buccia non deve evidenziare macchie o ammaccature, ma deve essere soda; oltre a ciò a me hanno insegnato a dare dei colpetti a pugno sulla superficie e se si avverte un suono sordo, il melone è giunto a maturazione, al contrario se si avverte un rimbombo vuoto significa che non è ancora pronto. 
Non ci sono particolari controindicazioni, ma è sconsigliato per i diabetici e le persone che hanno problemi di disturbi gastrici e ovviamente a chi ne è intollerante o allergico, mentre gli esperti lo raccomandano a chi soffre di acne, dermatite e psoriasi. 
In ogni caso è buona regola non abusarne.


Francesca Maria
     

venerdì 16 giugno 2017

Ciambella marmorizzata senza burro

Ti alzi la mattina e ti rendi conto che dopo un caldo bacio, anche una tazza di caffè rovente e una fetta di torta homemade sono coccole altrettanto dolci.


Ingredienti per uno stampo da 24 cm:
100 gr di zucchero semolato
3 uova intere
125 gr di farina 00
125 gr di farina 0 
120 ml di olio di semi
120 ml di acqua naturale t.a.
1 cucchiaio di farina di mais
1 bustina di lievito in polvere per dolci
3 cucchiai di cacao amaro in polvere
zucchero a velo

Procedimento:
Accendere il forno in modalità statico a 180°C.
In una ciotola unire le uova con lo zucchero e sbatterle energicamente fino ad avere una pastella chiara e gonfia.
Unire un po' alla volta le farine setacciate con il lievito, aggiungendo a filo olio e acqua.
Mescolare per bene e poi dividere l'impasto su 2 ciotole. Sulla seconda aggiungere i 3 cucchiai di cacao in modo da rendere l'impasto scuro.
Nello stampo a ciambella versare in primis il composto chiaro e poi a cucchiaiate aggiungere l'impasto scuro e immergendo i rebbi di una forchetta
fare di movimenti circolari per dare l'effetto marmorizzato.
Mettere lo stampo in forno e farlo cuocere per 30 minuti circa.
A fine cottura, spolverizzare appena con dello zucchero a velo.


Francesca Maria
     

lunedì 12 giugno 2017

Biscotti di pasta frolla allo zenzero / Ginger shortbread cookies recipe





Ingredienti per circa 25-30 biscotti:
200 gr di farina 00 
50 gr di farina 0
1 pizzico di lievito in polvere per dolci
1 cucchiaio di fecola di patate
100 gr di zucchero semolato
100 gr di burro di qualità
2 tuorli a temperatura ambiente
2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato

Procedimento:
In una ciotola unire le farine con il lievito, la fecola e lo zucchero semolato.
Mescolare con un cucchiaio e poi unire il burro morbido, 2 tuorli e lo zenzero grattugiato.
Impastare velocemente con le mani e formare un panetto omogeneo, avvolgerlo nella pellicola trasparente per alimenti e metterlo a riposo in frigo per mezz'ora.
Accendere il forno a 180°C in modalità ventilato.
Con un mattarello infarinato, stendere l'impasto su una spianatoia fino a ½ cm di spessore.
Con degli stampini a vostro piacere ritagliare i biscotti, metterli sulla teglia foderata di carta forno e farli cuocere per circa 20 minuti.

ENGLISH VERSION


Ingredients for about 25-30 biscuits:
250 gr all-purpose flour
1 pinch of yeast
1 tblspoon of potato starch
100 gr of caster sugar
100 gr Italian butter
2 yolks at room temperature
2 teaspoons of fresh grated ginger

Method:
Mix the flour with yeast into a medium bowl, adding the potato starch and sugar.
Toss gently with a spoon, then combine the softened butter, 2 yolks and grated ginger.
Knead fastly and shape a balls, wrap into the plastic wrap and store in fridge for 30 minutes.
Preheat oven to 356°F in convection modality.
With the rolling pin roll out the pastry till ½ cm thick.
With cookie cutter shape the cookies, place onto the baking sheet lined with greaseproof paper and bake for 18-20 minutes until golden brown.


 Francesca Maria
     

domenica 11 giugno 2017

Le borse di paglia tendenza summer '17

Straw bags


Ogni stagione si veste di colori e di fantasie diverse e con esse arrivano nuove fresche ondate in fatto di tendenze [e non mi riferisco alle onde del mare sia chiaro, perché lo so bene che il count-down pre-ferie va viaggiare la mente solo evocandole certe parole].
La bella stagione è ormai alle porte, probabilmente abbiamo già tutte programmato il nostro prossimo viaggio, pensato a come diventerà splendida la nostra tintarella fra 2 mesi, fatto la lista di cosa non potrà mancare in valigia, e siamo tutte curiose di sapere quali saranno i must have e conoscere ciò che tornerà alla ribalta e farà la differenza.
Le borse in paglia – estive per antonomasia - saranno le nostre alleate sottobraccio [ndr. Lo dice Noemi e non io che “la borsa di una donna pesa come se ci fosse la sua vita dentro”… e ora vi siete risposti uomini del III millennio che ancora non l’avevate capito perché riusciamo ad intrappolarci dentro la mano per 10 minuti per cercare un misero fazzoletto…], che con il loro aspetto un po’ vintage e un po’ contadinesco diventano incondizionatamente le global player del momento, per noi che la vogliamo pratica e glam e da abbinare a svariati outfit all day long.


Da miscelare e da indossare non solo in spiaggia o al lago, ma anche in città per le occasioni di tutti i giorni, per le gite on the road, per l’aperitivo con le amiche, indossando camicie in cotone, jeans denim strappati e sneakers o sabot ai piedi, insomma dal cappuccino delle 8.00 al cocktail delle 22, per sentirci un po’ la Jane Birkin versione moderna del 2017.
Quest’anno le straw bags non sono solo una tendenza da spiaggia o da vacanza, ma un vero e proprio accessorio a tutto tondo – indispensabile e irrinunciabile per noi donne -  realizzato con una moltitudine di materiali come la rafia, il rattan, il vimini e il midollino in versioni sia basic per chi ama un look sciolto e comodo ma anche con decorazioni e stampe varie applicate per chi ama accendere il proprio look in maniera più particolare.
Dato che noi donnine non vogliamo trovarci impreparate di fronte a tutte queste novità partite dalle sfilate della New York Fashion Week, ci lasciamo placidamente coinvolgere da questa aura da fashionista cowgirl che coinvolge tutte le tipologie di borse a partire dalla tracolla alla shopper bag, ai bauletti, minaudière, zaini, secchielli, pochette, maxi bag prediligendo le tinte beige, sabbia, ecrù e cuoio anche se le nuance intraviste sono infinite.
Alcuni marchi hanno optato per delle versioni più basiche, altri hanno proposto uno stile più esotico o con un mix di colori e sfumature vitaminici, altri ancora versioni hippie, e poi romantiche, formati extralarge, con aggiunte di bottoni, lustrini, scritte e pom pon.
La scelta e le alternative luxury e low cost reinterpretate dalle case di moda sono tante, ma non solo per metterci dentro la crema solare, il telo da mare e quel pezzo di zenzero fresco da rosicchiare sotto l’ombrellone.


Se eravate scettiche che una borsa così potesse risultare camaleontica e perfettamente alla moda quanto lo era negli anni di Birkin e Hepburn, vi assicuro che vi sbagliavate di grosso.
Chissà, magari girovagando per Milano centro in pieno Dicembre, per contrastare il freddo gelido invernale, la troveremo in accoppiata con blazer e cappotti color cammello. Il che potrebbe apparire azzardato detto così, ma ammettetelo, che la voglia di mare e di sabbia calda sotto ai piedi, vi assale anche il santo giorno che Babbo Natale scendo dal caminetto.
E ora godetevi la fotogallery e datevi allo shopping donne… ce ne sono davvero per tutti i gusti!

Francesca Maria
     



 

Breakfast at Tiffany's Copyright © 2011-2017 - Powered by Blogger

Alcune immagini contenute nel sito sono prelevate da fonti di pubblico dominio.
Chiunque ne detenesse i diritti d'autore è invitato a contattarmi tramite email per l'immediata rimozione delle stesse.